PAPA FRANCESCO PARLA DEL RINNOVAMENTO DELLO SPIRITO SANTO E' DA IL SUO SI...

IL PIU' GRANDE CARISMATICO DEL MONDO IRONI SPULDARO

LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO CON IL CARISMATICO IRONI SPULDARO...

Primo Capitolo

LA PROFEZIA DI IRONI`

La TAC le ricadute

 

Paolo Brosio, la sua guarigione da un male sconosciuto grazie un famoso carismatico e i segni che  Dio  ha messo nella sua vita  dopo la conversione.

Rimini, primo maggio del 2009 alla XXXII Convocazione Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo, Ironì Spuldaro il grande carismatico brasiliano avvicina   Paolo  Brosio  che dichiara nel libro “non mi conosceva e non poteva sapere nulla di me

Eppure gli disse:

“Tu dovevi morire. Eri condannato da due tumori. Uno al fegato e un’altro ai polmoni, ma Dio ha revocato la condanna e ti ha restituito la vita, guarendoti le ferite”.

Per verificare le parole del carismatico Paolo si sottopone a due tac e il responso è impressionante: c’è un nodulo cicatriziale che rappresenta l’esito positivo di una misteriosa malattia che Paolo non aveva  mai saputo di avere. Ironì aveva ragione. Questo capitolo  continuerà per raccontarvi di altri incredibili segni divini che hanno segnato la vita di  Paolo, a volte anche divertenti  come la storia del risotto di Livorno,  ma anche delle ricadute nelle trasgressioni  che hanno lo hanno convinto sempre più di poter essere un umile strumento al servizio del Signore, come anche tutti noi, se solo lo vogliamo.

Queste sono alcune parti del libro di Paolo Brosio " A un passo dal baratro. Perche' Medjugorje ha cambiato la mia vita".
pag.237 Nel primo pomeriggio di venerdi' primo maggio, a soli 11 giorni di partenza da Medjugoje, nel gigantesco capannone della fiera di Rimini che potrebbe contenere 12 Jumbo messi in fila a coppie, e' previsto l' intervento di Ironi' Spuldaro, un brasiliano che viene annunciato come uno dei piu' potenti guaritori del mondo per conto di Dio.

Infatti Ironi' deve intrattenere i 33000 ospiti sul ministero di guarigione ispirato al tema "Come abbondano le sofferenze di Cristo in noi cosi', per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione".

Ironi' ha descritto in diretta, le guarigioni che Dio e Gesu' operavano sulle persone malate fra le 33000 assiepate dentro quel capannone immenso.

E gridava :"Deus mi dice in questo momento...che qui davanti a noi ci sono quattro persone sorde...in questo momento stanno per riacquistare l' udito..."
E poi, subito dopo, gridava ancora piu' forte :" Alzate subito la mano e dite chi siete...dove siete...Dio mi dice che siete sul lato sinistro...forza forza, venite avanti, nel nome di Dio...fate un passo avanti...adessoooooo!".
Insomma ero sconvolto. Ironi' era scatenato e come il Niccolo' Carosio dei tempi migliori, o Caressa di Sky per i giovani di oggi, urlava a squarciagola la sua forza spirituale mentre descriveva questa pioggia di grazie operate da Gesu' che guariva i malati.
I sordi che non erano piu' sordi, credetemi, piangevano a piu' non posso dalla gioia, dallo stupore di passare dal silenzio tombale della loro vita alla felicita' di poter finalmente "ascoltare" il mondo.
E poi la cosa sconvolgente, quando e' toccato a una ragazza, giovane e malata due volte, perche' paralizzata a tutte e due le gambe, inchiodata sulla carrozzella e anche con gravi problemi psichici. Si alza, cammina e viene sul palco aiutata dagli amici. I volontari che l' avevano portata fin li' erano semisvenuti dalla commozione.
E poi, sette persone malate di tumore, due non vedenti e un anziano sacerdote cieco da un ochhio solo. Non finisce qui, perche' Ironi' con la parola di Dio mette in crisi tutti coloro che sono in preda di manifestazioni demoniache, gli invasati, gli indemoniati, gli spiritati e quant' altro che possa accadere di male o di maleficio ad un essere umano.
Prega e recita formule mai sentite in lingua portoghese, tutte tradotte in simultanea da Milagros, la giovane traduttrice peruviana missionaria di Cancao Nova.
Si sentono urla impressionanti, grida animalesche, gente che si dibatte con tutte le sue forze mettendo in crisi gli uomini della sicurezza che, per avere la meglio, accorrono numerosi.
Poi, di colpo, il silenzio. tutto tace.
Nessuno apre pu' bocca.
Ironi' ha finito.
Si congeda e , da quel momento, scompare dietro le quinte, salutato dalla folla impressionata che comincia piano, piano a intonare nuovi canti per invocare il Signore che ha donato una copiosa pioggia di grazie a tutti.
Ironi', insieme alla sua traduttrice Milagros, ricompare dopo un po', mentre, sul palco, ha inizo la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eminenza il cardinal Claudio Hummes, si e' accomodato in una delle poltroncine riservate agli ospiti, alcuni dei quali relatori della Convocazione.
C' erano alcuni posti liberi ma Ironi' si e' seduto accanto a me e , dietro di lui, la responsabile del Rinnovamento brasiliano e Milagros, che ha preso posto proprio alle mie spalle.

pag.243 La potenza di quest' uomo per effetto della Grazia di Dio l' ho poi nuovamente sperimentata la sera, in albergo, dopo la cena di gala in un hotel di Rimini. Io, la dama nera, Ironi', la dirigente del RCC e Milagros ci siamo ritirati in una saletta. Ironi' e le altre due hanno incominciato ad invocare il Signore con un canto in lingua imponendo le mani su di me e la dama nera.

E, mentre pregava, Ironi' mi ha guardato, dicendomi che Dio aveva notato che avevo dei problemi al ginocchio sinistro e all' anca sinistra a causa della cartilagine consumata. A questo punto ho allargato le braccia e ho detto, un po' scherzando e un po' preoccupato: "Va be', a sto punto diteme voi: che devo fa'?".
Effettivamente 5 anni fa sono stato operato al menisco del ginocchio destro e alla cartilagine del ginocchio interno destro che e' stata completamente ripulita e risistemata. I medici mi hanno avvertito che avrei avuto scompensi sulle ossa piu' importanti della gamba destra, dal femore, all' acetabolo, al ginocchio, alla rotula e alle cartilagini dell' anca e del ginocchio.
Ma Ironi' che proviene dallo stato del Parana' nel cuore del Brasile, come fa a sapere cose della mia vita che solo io e i medici conosciamo?
Quando ho allargato le braccia mi sono reso conto che dinanzi a Dio siamo davvero nulla e che solo a Lui bisogna rimetterci per quello che riguarda la nostra vita.

Medjugorje : testimonianza di Mara Santangelo , ex tennista azzurra

Nacque mio fratello e dopo poco tempo mia madre andò personalmente a ringraziare la Madonna (non a Medjugorje ma a Fatima). Dopo il mio ultimo infortunio al piede e l’operazione che ha sempre condizionato la mia carriera tennistica, mi sono avvicinata  molto a Dio. Avevo appena comprato il primo libro di Paolo Brosio, vedevo le sue testimonianze in tv e sentivo il desiderio di andare a fare un viaggio spirituale.Casualmente conosco Paolo e decido di partire per il pellegrinaggio a Medjugorje che abbiamo fatto un mese fa.In quei tre giorni di pellegrinaggio ho avuto la fortuna di conoscere Marija, una delle veggenti che ancora oggi ha le apparizioni ogni giorno alle 17.45. Nel viaggio di andata Marija ha avuto la sua apparizione nel bus assieme a me e pochi altri passeggeri tra cui Ironi Spuldaro, guaritore carismatico riconosciuto dalla chiesa cattolica brasiliana. Sapere che nel mio stesso autobus c’era la Madonna e lasciava il suo messaggio a Marija, mi ha fatto venire i brividi. Stessa cosa ad Ironi che era al mio fianco. Da anni, ogni 2 del mese, l’altra veggente, Mirjana ha l’apparizione sul monte Crnica.Un gruppo di persone, tra cui io, Paolo e Ironi, in tutto una decina, partiamo l’1 di notte con i sacchi a pelo per prendere i posti davanti alla croce blu dove in mattinata ci sarebbe stata l’apparizione. Verso le 3 del mattino ci siamo appartati formando un cerchio in mezzo al bosco. Pregavamo ed Ironi invocava lo Spirito Santo che ci desse un segno.

Bene….quella sera di segni ce ne sono stati e tutti i presenti lo possono testimoniare. Nel cielo vicino alle montagne abbiamo visto una luce fortissima dove le nuvole giravano a gran velocità, co me in un vortice. Il tutto é durato un paio di minuti… Successivamente anche l’ albero affianco a noi ha improvvisamente preso luce, una luce bianca molto forte ed anche il sasso sottostante l’albero. È stata una notte che mi ha profondamente segnata anche se questo evento, fin ad ora, ho evitato di raccontarlo, limitandomi a pochissimi amici e a mia nonna che era presente con me a Medjugorje. Ho paura di esser presa per matta, raccontando una cosa a cui io stessa prima non avrei mai creduto.In questi giorni, su consiglio di Paolo, ho trovato il coraggio di raccontare il tutto, sia per dare forza a chi non crede e soprattutto per chiedere forza alla Madonna nell’aiutarmi a continuare questo percorso che sto cercando di intraprendere nell’ultimo periodo.Non c’è mondiale o torneo vinto che possa esser paragonato all’ aver trovato Dio ed in questo caso la Madonna nel proprio cuore.

Gesù è lo stesso: ieri, oggi e sempre

Sintesi dell'intervento di Ironi Spuldaro

 

Gesù è lo stesso: ieri, oggi e sempre. Ancora oggi continua a passare in mezzo al suo popolo e a guarire nel corpo e nello spirito così come duemila anni fa, perché nulla è impossibile a Dio!

Durante la giornata dedicata alla Misericordia il Signore si è servito anche del ministero di intercessione di Ironi Spuldaro, membro del Rinnovamento carismatico cattolico del Brasile, per l’esercizio del ministero della guarigione.

Non si può essere apostoli di Cristo – dice Spuldaro – se non nell’identità della Chiesa cattolica apostolica romana e carismatica e sono proprio i carismi, donati da Gesù agli apostoli, il mezzo con cui ancora oggi egli continua a operare guarigioni e liberazioni.

Carismi che promettono “nuovi cristiani nuovi” – sottolinea Ironi – e “una nuova Chiesa nuova, rinnovata” che sappia portare Cristo in ogni ambiente di vita in modo autentico e testimoniante, carismi che il Signore dona attraverso l’effusione dello Spirito Santo: “infine in noi sarà infuso uno spirito dall’alto allora il deserto diventerà giardino” (Is 32, 15).

Nell’assemblea viene letto il capitolo 10 del Vangelo secondo Matteo in cui Gesù istituisce l’apostolato comandando: “Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni” (Lc 10, 8) e oggi durante la Convocazione si è pregato proprio per la liberazione dagli spiriti impuri che attanagliano l’uomo con malattie spirituali, psichiche e corporali.

Il primo passo da fare – spiega Ironi – è rinunciare a satana, a tutte le sue seduzioni e tentazioni per abbandonare il sentiero del peccato ed entrare nella Via di Cristo, attraverso la propria professione di fede. Ed è la fede in Cristo che è capace di guarire le ferite nell’anima procurate in primo luogo dalle mancanze di amore: “Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi ed io vi ristorerò” (Mt 11, 28)

È Gesù stesso che chiama per ristorare le anime e i corpi; lo fa in primo luogo attraverso la preghiera perché laddove due o tre sono riuniti nel suo Nome egli è con loro!

La presenza di Gesù stesso è la forza guaritrice, e oggi nella seconda giornata della Convocazione nazionale erano presenti ben più di due o tre riuniti nel suo Nome.

La preghiera guidata da Ironi è stata intensa, partecipata dall’assemblea, fatta con fede e il Signore ha operato con la sua forza divina. Ci sono state diverse testimonianze spontanee di guarigioni nell’assemblea, tra le quali una ragazza che ha ripreso a camminare dopo 17 anni di infermità.

È questa la forza della preghiera fatta con fede, è questa la forza di chi si riunisce nel nome di Cristo, è questa la forza di Cristo, la forza dello Spirito Santo che è stato invocato nell’assemblea, è questo l’amore del Padre che ama e vuole abbracciare ogni figlio che si trova nella sofferenza; perché “come abbondano le sofferenze di Cristo in noi, abbonda anche la nostra consolazione” (2 Cor 1, 5).

M. Bogazzi

TESTIMONIANZA SU IRONI SPULDARO

Ho conosciuto Ironi Spuldaro a Rimini.
Devo dire che a mio avviso è stato pienamente affidabile (dal punto di vista del magistero) e la sua preghiera era veramente potente presso Dio ed efficace alla guarigione e liberazione adatta al suo ministero!
2Corinzi 12,12
Certo, in mezzo a voi si sono compiuti i segni del vero apostolo, in una pazienza a tutta prova, con segni, prodigi e miracoli.

Sentivo i posseduti liberati attorno a me, vedevo i malati guariti,i ciechi recuperare la vista, gli zoppi camminare, udivo gente rendere lodi a Dio..!(..mi sembra di dare la stessa risposta che diede Gesù ai discepoli del Battista in Luca 7,22 Devo rendere gloria a Gesù se il Signore fa si che ancora oggi si manifestano i segni dei credenti per l edificazione del Corpo di Cristo e l Evangelizzazione.
Ma reputo blasfemo il titolo di "guaritore" nei riguardi di persone che si sono messe a servizio dello Spirito Santo e che di per sè stesse non potrebbero NULLA se non l esercizio di quel tipo di fede che smuove le montagne..!Abbiamo tutti da imparare da persone di tale fede questa fede al servizio di Dio.
Mi è piaciuto soprattutto una frase di Spuldaro durante l insegnamento che ha tenuto prima della preghiera:sono cattolico apostolico romano carismatico!
Questa è un appartenenza che condivido pienamente IN TUTTO e che ci fa Suoi apostoli e discepoli perchè

1)Una sola è la Chiesa di Cristo che ha fondato Gesù stesso (e non l uomo) il nostro Signore sulle sponde del lago di Tiberiade su Pietro e che esiste ININTERROTTAMENTE da 2000 anni secondo la promessa di Cristo(NON PREBALEBUNT!) e poi perchè Gesù è il primo carismatico,gli apostoli sono stati tra virgolette tutti "carismatici" perchè ripieni del fuoco di Dio e della potenza di Dio,
2) perchè la Chiesa è per sua natura intrinseca carismatica in ogni tempo..!E deve essere aperta all azione dello Spirito Santificatore e non "nell ignoranza dei doni dello Spirito" (cft 1Corinzi 12,1) e non lo è solo quando non permette ai doni di Dio di operare per il bene comune.
3)il Vangelo carissimi come ci ricorda Paolo consiste e si è diffuso non a parole (chiacchiere che non trasformano nessuno) ma con la potenza di Dio.(cft 1°corinzi 4,20) e
4) la chiesa stessa è nata ufficialmente a Pentecoste quando ha ricevuto la promessa di Gesù la "potenza dall Alto" dello Spirito Santo.

Cattolici noi siamo la vera chiesa di Cristo!o no???Allora:Non dimentichiamo mai le nostre radici e origini!
Tanti oggi rinnegano la potenza di Dio a favore di una religiosità che non muove e trasforma nessuno, dove Dio non opera che in minima parte!Così la Chiesa oggi sta perdendo l unica cosa che ha per cambiare questo mondo:la potenza di Dio,il fuoco dal Cielo!
Noi non dobbiamo solo parlare della pentecoste dopo Pasqua:dobbiamo VIVERE la pentecoste!
Oggi molti si scandalizzano persino dei doni spirituali che non conoscono!
Non vergognarti della tua radice cattolico!
NON VERGOGNAMOCI DEL VANGELO fratelli!
Quando c è la potenza di Dio nessuno si stanca nella preghiera, nell ammaestramento e nella correzione fraterna e le persone quando il fuoco scende che sei infuocato per Dio le persone non possono non essere toccate da Dio!
Senza il "dito di Dio"la "fonte viva" tutto rimane stantio:e così sempre più mondo entra nella chiesa influenzandola piuttosto che
la chiesa influenzando il mondo..il nostro messaggio non ha alcun
impatto sul mondo perchè il messaggio spesso è privo di potenza..!
A voi non sta forse a cuore quanto a me la Gerusalemme spirituale di Dio, la Chiesa che ora è sposata con il mondo?
Dove sono i catechisti che piangono per i propri ragazzi che non
ascolteranno e che moriranno nei loro peccati?

Carissimi io sono ancora giovane ma -non so voi-credo nella potenza di Dio e voglio dare la mia vita a Dio e voglio essere infuocato per Lui, e voglio dare la mia testimonianza:io mi interesso molto all apologetica cattolica per la difesa della fede ma mi rendo conto che anche se è importantissima allo scopo di "rendere ragione della nostra fede e della speranza che è in noi"(1°pietro3:15)essa non è evangelizzazione anche se può offrire opportunità meravigliose per l evangelizzazione.
Infatti:
1Corinzi 2,4
e la mia parola e il mio messaggio non si basarono su discorsi persuasivi di sapienza, ma sulla manifestazione dello Spirito e della sua potenza,

1Corinzi 2,5
perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio.

Questo ci fa capire cose molto chiare:che
l evangelizzazione vera è quella con il metodo di Gesù che era questo:

Marco 1,27
"Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Una dottrina nuova insegnata con autorità. Comanda persino agli spiriti immondi e gli obbediscono!"

Atti 10,38
cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui.


Luca 5,17
E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.

1Tessalonicesi 1,5 Paolo:
Il nostro vangelo, infatti, non si è diffuso fra voi soltanto per mezzo della parola, ma anche con potenza e con Spirito Santo e con profonda convinzione, come ben sapete che siamo stati in mezzo a voi per il vostro bene.

Romani 17
17 Questo è in realtà il mio vanto in Gesù Cristo di fronte a Dio; 18 non oserei infatti parlare di ciò che Cristo non avesse operato per mezzo mio per condurre i pagani all'obbedienza, con parole e opere, 19 con la potenza di segni e di prodigi, con la potenza dello Spirito.Così da Gerusalemme e dintorni fino all'Illiria, ho portato a termine la predicazione del vangelo di Cristo.
Colossesi 1,29
Per questo mi affatico e lotto, con la forza che viene da lui e che agisce in me con potenza.

Gesù stesso ha comandato ai suoi varie cose: tra cui di amarci a vicenda e poi predicare il Vangelo ad ogni creatura e questo secondo Matteo 10,8 prevede:
"Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date."

quanto queste cose sono sentite come un comando dalla nostra Chiesa oggi?Pensate che oggi il Signore sia felice che non ci sia che una minima parte di essa che segue il metodo di Nostro Signore?Oppure ne è felice il diavolo se le anime non sono strappate a lui con la forza del Regno di Cristo che è vicino e vanno all inferno?

Dunque cosa facevano Gesù e gli Apostoli per portare il Vangelo?
1)predicavano la dottrina ricevuta dal Padre (=Scrittura e Tradizione ovvero predicazione di Cristo ed apostolica) ma predicata con autorità cioè sotto l unzione dello Spirito di Dio.
2)Segni, prodigi, miracoli perchè era
3)Dio che confermava la predicazione con i prodigi che l accompagnavano per convertire, salvare, liberare.

Carissimi,
Gesù è lo stesso ieri oggi ed in eterno!Le promesse di Dio sono per noi anche OGGI!
Marco 16,20
Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l'accompagnavano!

Noi siamo il Corpo di Cristo Gesù!Quando i demoni sentivano Gesù o gli Apostoli scappavano, le malattie scomparivano nel Suo nome le forze della natura erano sottomesse i morti resuscitavano!All ombra di Pietro le persone guarivano!Fede fratelli!Abbiamo bisogno di fede e di potenza da Dio che va bramata e chiesta!
Dobbiamo essere infiammati per Dio -tutti ogni credente pur nella diversità dei carismi- ricolmi dello Spirito come i Santi nostri Apostoli; essere coraggiosi combattenti osare con Dio con la passione lo zelo per il Vangelo nel cuore!

Subito dopo l intervento di Spuldaro e di Brosio a Rimini è intervenuto anche Vittorio Messori celeberrimo apologeta cattolico:era entusiata:ha detto:"io non ho mai visto nulla di simile io difendo la fede ma voi la vivete!"
Io da buon "studente di apologetica"..non potete capire che gioia..essere confermato sulla strada giusta da un mio "maestro" che ha conosciuto l azione dello Spirito!

Carissimi scusate per la predica ma è importante:
dobbiamo ritornare ciò che eravamo presso Dio:dobbiamo tornare allo Spirito Santo perchè lo Spirito Santo ritorni a noi!(Beata Elena Guerra)
Queste che vi ho detto son cose che sempre son successe nella Chiesa primitiva!Chi le rinnega rinnega Iddio!
E chi rinnega Dio non è in Lui e non rimane nella verità.

Fratello/Sorella chiunque tu sia
il dono dello Spirito non è "riservato" agli apparteneti del Rinnovamento nello Spirito o ai carismatici ma è la promessa per ogni credente in Gesù!

Fratello/sorella forse tu sei anche cresimato.La Parola dice: "voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo scenderà su di voi"Forse quella potenza è lì in te inutile e non serve a nulla!!
Tu hai il Dono dei doni di Dio incatenato, accantonato perchè nessuno brama più per il Fuoco dal Cielo, nessuno brama per essere ripieno dello Spirito di Dio, nessuno brama che il suo vicino sia guarito cambiato e trasformato!
Allora come dice 2°timoteo 1-6,8:

"Per questo motivo ti ricordo di ravvivare il dono di Dio che è in te per l'imposizione delle mie mani. Dio infatti non ci ha dato uno Spirito di timidezza, ma di forza, di amore e di saggezza. 8 Non vergognarti dunque della testimonianza da rendere al Signore nostro"

Paolo diceva a Timoteo: ravviva!Riaccendi quel fuoco!Perchè alcuni quel Fuoco che consuma l hanno spento o si sta spegnendo!E il Corpo di Cristo adesso è pieno di credenti dove il fuoco quasi non c è più e si sta spegnendo!e c è solo tanto fumo!

Allora piega le ginocchia! a Gesù Cristo Colui che è il Battezzatore e immerge nello Spirito Santo e nel Fuoco!
E prega e ritorna a bramare a desiderare ardentemente la potenza di Dio!
E' arrivato il momento di dire al Signore:
Visita la mia vita!Tocca il mio cuore che scenda la potenza nella mia vita!Il Tuo Fuoco dal Cielo!E brucia ciò che devi bruciare e purificare per fare di me una nuova creatura incendiata d Amore per Te oh Padre!
Sia così per il bene dell unica Tua Chiesa oh Padre.
Amèn.
Gloria a Gesù
Gesù è il Signore!